Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Mostra itinerante “Art Factor – the Pop Legacy in Post-War Italian Art”

Nella sala Kisielewski del Palazzo della Cultura e della Scienza a Varsavia è aperta al pubblico la mostra itinerante “ART FACTOR – The Pop Legacy in Post-War Italian Art” progettata e curata da BFF Banking con l’intento di promuovere l’arte contemporanea italiana e organizzata con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia.Nata nel 2020, l’iniziativa, come sottolinea la curatrice della mostra Maria Alicata, è un esempio virtuoso di come sia possibile conciliare spirito imprenditoriale e impegno per l’arte.

Tutte le opere provengono dalla collezione di circa 250 pezzi, dal secondo dopoguerra ai primi anni 2000, che BFF ha raccolto a partire dagli anni ’80, e che sono esposti in modo permanente negli uffici della Banca a Milano e a Roma.

Dal primo semestre 2021 è in distribuzione l’omonimo volume d’arte, in lingua inglese, edito da Skira editore Milan Genève Paris, che racconta il percorso italiano verso la Pop Art mediante le opere degli artisti italiani Valerio Adami, Franco Angeli, Enrico Baj, Lucio Del Pezzo, Gianfranco Pardi, Mario Schifano e Emilio Tadini, selezionate dalla collezione di BFF.

Il volume rappresenta la prima fase di un progetto più ampio, che vede la promozione della collezione in una mostra itinerante in Europa, che dopo Bratislava e Varsavia toccherà Atene, Lisbona, Madrid e Parigi per concludersi nel 2023 a Milano in Casa BFF, nuova sede del gruppo. 

  • Organizzato da: BFF Banking Group
  • In collaborazione con: Istituto Italiano di Cultura di Varsavia | Włoski Instytut Kultury w Warszawie