Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Arti visive | Mostra “Sublimazione” di Marco Angelini

Marco Angelini, Sublimazione, Varsavia

La mostra personale di Marco Angelini intitolata Sublimazione, presso la Galleria Test del Mazowiecki Instytut Kultury a Varsavia, ci porta nei territori dell’esperienza umana dove la memoria, il dolore e la luce diventano fonte di espressione artistica attraverso l’astrazione e la simbologia. L’Artista stesso sostiene che “il dolore collega la memoria, mescolandosi diventa un’altra dimensione e così si cura”. I suoi quadri con lamette in maniera simbolica richiamano esperienze dolorose che plasmano le nostre vite. Tuttavia, pur trattando il tema del dolore, non trasmettono vibrazioni negative, ma portano salvezza e purificazione. La lametta, come oggetto semplice, simboleggia i gesti quotidiani. L’artista nelle sue opere pittoriche offre una lettura personalizzata del dolore lasciando spazio a un’interpretazione fluida: in questo modo invita il pubblico a riflettere sulle proprie esperienze.

Una novità che indubbiamente attirerà l’attenzione del pubblico sono i lightbox, che vengono presentati per la prima volta proprio alla mostra di Varsavia. Le radiografie, che l’artista utilizza per creare le sue opere, diventano una fonte di esplorazione del fenomeno della luce e dell’invisibilità. Attraverso queste opere, vuole attirare l’attenzione sulle diverse interpretazioni della luce e sul suo ruolo nella creazione, nell’utilizzo e nella visibilità. È un’arte affascinante, che non solo commuove, ma anche stimola l’immaginazione e la curiosità intellettuale.

Marco Angelini è nato a Roma nel 1971. Vive e lavora in due città – Roma e Varsavia. Si è laureato in sociologia e specializzato in psicologia del lavoro. Appassionato di viaggi, trasferisce le sue esperienze in giro per il mondo nella sua arte, la quale rappresenta un viaggio nel passato e nel futuro attraverso il presente.

Curatore della mostra: Jan Kozaczuk

Inaugurazione: mercoledì 12 giugno 2024 alle ore 19,00.

La mostra è aperta fino al 10 luglio 2024: lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 12 alle 18; il mercoledì dalle ore 14 alle 18.

  • Organizzato da: Galeria Test - Mazowiecki Instytut Kultury